Diritti dei passeggeri: Riduzioni per determinati gruppi di persone

Ci sono riduzioni previste dalle disposizioni di legge vigenti e, in caso positivo, per chi?

 
Riduzioni per determinati gruppi di personeRiduzioni, previste dalle disposizioni di legge vigenti, per determinati gruppi di persone sono molto comuni in alcuni paesi. In Italia non è sempre così. In Brasile, per esempio, i bambini fino ad una determinata età viaggiano gratis, in Messico gli insegnanti possono avere biglietti a prezzi vantaggiosi durante le vacanze scolastiche. In Europa invece, come ad esempio in Germania e l’Italia vale il principio di evitare la discriminazione dei portatori di handicap. Per loro sono previste facilitazioni che valgono, in parte, anche per i viaggi.

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in autobusRiduzioni previste dalla legge per viaggi in autobus

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in trenoRiduzioni previste dalla legge per viaggi in treno

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in aereoRiduzioni previste dalla legge per viaggi in aereo
 

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in autobus

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in autobusI diritti dei passeggeri non prevedono riduzioni per determinati gruppi di persone. Nonostante questo, alcuni operatori offrono riduzioni per bambini o studenti. Sono diffuse anche le riduzioni per passeggeri portatori di handicap: anche senza i presupposti legislativi i passeggeri portatori di handicap possono usufruire gratis dell’offerta di DeinBus.de e Eurolines Germany offre su percorsi prestabiliti il 50 % di sconto per i passeggeri portatori di handicap. Quello che invece è regolato dalla legge è che, in caso di necessità di un accompagnatore annotata sul tesserino, questo deve viaggiare gratis.

Per ulteriori info leggi anche: Il viaggio in autobus – accessibile per TUTTI?…!

 

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in treno

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in trenoPer i portatori di handicap le Ferrovie Italiane hanno istituito la cosiddetta Carta Blu. La Carta Blu viene rilasciata alle persone con disabilità residenti in Italia (vedi l’art. 1 della legge 18/80 o ai sordomuti ai sensi della legge n° 381 del 26 maggio 1970) dietro esibizione di un documento di identificazione e di idonea certificazione, che ne attesti tale diritto.
La Carta Blu consente la gratuità o il pagamento di un prezzo ridotto per il viaggio dell’accompagnatore e, a seconda della tipologia di treno utilizzata, può essere richiesta gratuitamente agli uffici di Trenitalia. Sono previste agevolazioni anche per i disabili della vista e per gli invalidi di guerra e per servizio.

 

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in aereo

Riduzioni previste dalla legge per viaggi in aereoLa Convenzione di Montreal, che regola le questioni della responsabilità per viaggi in aereo internazionali, non prevede riduzioni per determinati gruppi di persone. Come per l’azienda d’autobus, le singole compagnie aeree possono tuttavia concedere, su base volontaria, facilitazioni per determinati passeggeri. Oltre ai passeggeri portatori di handicap queste facilitazioni possono rivolgersi anche ai bambini piccoli, soprattutto se questi non hanno ancora bisogno di un proprio posto a sedere. Di regola i bambini al di sotto di 2 anni pagano dal 10 al 20 % del prezzo netto per i viaggi aereo. Nel caso di compagnie low cost spesso viene richiesta solo una somma forfettaria.