FlixBus acquisisce il concorrente austriaco Hellö

FlixBus acquisisce il concorrente austriaco HellöSolo a partire dal luglio dello scorso anno le ferrovie federali austriache hanno lanciato la loro offerta di autobus a lunga percorrenza sotto il marchio Hellö con collegamenti in Austria e Germania, così come viaggi verso l’Italia, la Croazia e la Repubblica Ceca. Dopo soli dieci mesi il gruppo ÖBB è stato venduto al concorrente più attivo in tutta Europa FlixBus per una somma non resa nota, come entrambe le imprese hanno annunciato lunedì scorso. Così, dopo la Deutsche Bahn e le poste tedesche, un altro grande gruppo finanziariamente forte, si ritira dal mercato degli autobus a lunga percorrenza.

Cosa bisogna sapere:
gli autobus di Hellö circoleranno ancora fino alla fine di luglio 2017
la vendita dei biglietti continua fino alla fine di luglio
tutti i biglietti già prenotati mantengono la loro validità
dal 1 agosto le esistenti linee di Hellö verranno integrate nella rete di FlixBus

L’accordo entra in vigore dal 1 giugno. Da questo momento i biglietti di Hellö verranno venduti anche attraverso FlixBus. Dal 1 agosto le attuali linee di Hellö verranno integrate nella rete europea di FlixBus. Le linee verranno, da quel momento, gestite dal partner austriaco di FlixBus Blaguss, che da ben tre anni gestisce gli autobus verdi in Austria. La compagnia di autobus prenderà anche in carico i 28 autobus di Hellö presi a noleggio. Gli autisti degli autobus Hellö potranno scegliere se andare a lavorare per l’azienda regionale ÖBB Postbus o se, in futuro, vorranno lavorare per Blaguss. Il marchio Hellö scomparirà completamente dal mercato. FlixBus, leader nel mercato tedesco, acquisisce, ancora una volta, un’azienda concorrente. Già durante lo scorso anno furono acquisiti i bus delle poste tedesche e la rete europea di megabus.

FlixBus offre attualmente, grazie alla sua rete di autobus, 150.000 collegamenti giornalieri per oltre 1.000 destinazioni. Con l’acquisto della licenza delle linee di Hellö verranno aumentate le offerte per ulteriori collegamenti e nuove destinazioni. “Invece di procedere con collegamenti paralleli, creiamo, attraverso un’integrazione della rete, ulteriori opportunità di viaggio” assicura il fondatore e CEO di FlixBus Jochen Engert.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *