Top 3: le città preferite per i film di Natale

Top 3: le città preferite per i film di NataleNella romantica commedia di Natale del 2003 – Love Actually – L’amore davvero Bill Nighy canta “Christmas is All Around” – ma si sente davvero l’atmosfera natalizia ovunque? E’ abbastanza normale che in alcuni posti si viva di più il Natale rispetto ad altri luoghi. Una volta per tutte CheckMyBus ha cercato quale località della storia dei film è immersa maggiormente nello spirito natalizio. Dopo infinite ore davanti alla tv ha, infine, determinato le top 3 località natalizie della storia del cinema.

Metodologia
Il 7 dicembre 2016 su Wikipedia sotto la voce “Lista dei film di Natale teatrali” abbiamo consultato i 102 film di Natale dal 1901 ad oggi. Si tratta soprattutto di film cinematrografici, non di serie tv. Di un film girato in più luoghi (ad esempio il film L’amore non va in vacanza è girato a Londra e Los Angeles) abbiamo analizzato tutte le località. Infine abbiamo confrontato quale luogo è stato utilizzato maggiormente per girarvi scene di film di Natale.

le location preferite per i film di Natale

1. New York City

New York non è solo la città che non dorme mai, ma anche la città che più compare nelle scene natalizie della storia dei film. Per la prima volta nel 1942 la città servì da sfondo al Musical La taverna dell’allegria con Fred Astaire e Bing Crosby. Dopo vennero girati altri 16 film di Natale a New York, come Tu partirai con me (1949), The Family Man (2000) e naturalmente Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York (1992). Non siamo sicuri se sia per l’albero di Natale davanti al Rockefeller Center o per il manto bianco che ricopre Central Park, ma New York è la città in cui si sente di più spirito natalizio. Le storie di Natale ambientate a New York sono le più diverse: ci sono i classici film per tutta la famiglia come Il miracolo della 34ª strada (1947 e 1994), film d’azione come Trappola di cristallo (1988) fino alle commedie come Elf (2003) e il recente film Sballati per le feste! (2015).

2. Il Polo Nord

Al secondo posto nell’elenco delle location preferite per i film di Natale di tutti i tempi si posiziona la casa di Babbo Natale in persona, il Polo Nord. La questione del perché sia stato scelto come sede per ben 102 film di Natale è superflua: neve, elfi renne e Babbo Natale – che cosa si può volere di più? Il Polo Nord appare relativamente tardi nei film: le prime scene con il Polo Nord sono nei film Un magico Natale e Santa Claus (entrambi del 1985). In seguito sono stati girati sempre più film ambientati al Polo Nord, la Trilogia di Santa Clause di Tim Allen ne è solo un esempio. Mentre la maggior parte dei film ambientati al Polo Nord incarnano lo spirito natalizio, gli esempi più recenti sono un po’ diversi: in A Christmas Horror Story del 2015 tutti gli elfi e Mrs Claus sono zombie. Babbo Natale si impegna con tutte le proprie forze in una battaglia campale.

3. Londra

Love Actually – L’amore davvero (2003) e L’amore non va in vacanza (2006) dimostrano: quando si tratta di film di Natale romantici, Londra si pone in primo piano (anche se la redazione di CheckMyBus si chiede se sia merito solo della città o, forse, anche del fascino britannico degli attori locali come Hugh Grant, Jude Law e Colin Firth). In entrambi i film domina lo spirito natalizio di Londra: Il Canto di Natale di Charles Dickens. Otto dei dieci film di Natale ambientati a Londra sono l’adattamento dei classici racconti di Dickens. I film vanno da Scrooge (1935)* attraverso Canto di Natale di Topolino (1983) fino a Festa in casa Muppet (1992). Tuttavia questo dimostra non solo che le storie di Dickens sono senza tempo, ma che non legate solo necessariamente a Londra. S.O.S. fantasmi (1998) con protagonista Bill Murray è stato ambientato in America ed è ancora oggi considerato uno degli adattamenti più riusciti.

*Scrooge, or Marley’s Ghost è un film muto del 1901. Anche se il titolo suggerisce che la storia si svolge a Londra, ne sono conservati solo dei frammenti che non permettono di capire in quale luogo sia stato effettivamente girato.

Altri fatti divertenti che rompono il ghiaccio in ogni festa di Natale.

Durante la ricerca abbiamo trovato molto più dettagli sulla storia del cinema che possono alimentare le chiacchiere sulle celebrazioni di Natale.
 
➠ Il grande successo ottenuto dai tre film di Natale Mamma ho perso l’aereo (1990). Ha incassato in totale al botteghino 476.684.675 dollari.
Donald Trump, il proprietario dell’hotel Plaza, ha fatto una piccola apparizione nel film Mamma ho riperso l’aereo, mi sono smarrito a New York (1992). Mentre questo è noto, relativamente poche persone sanno che la scena è stata piuttosto improvvisata. Janet Hirshenson, direttore casting del film, una volta scrisse i una mail: ”Non ho idea di come l’uomo arancione sia finito nel film”.
➠ L’FBI non è mai stato un grande fan del classico film americano La vita è meravigliosa del 1946. Un anno dopo, l’agenzia di sicurezza ha scritto una lettera in cui avvertiva che la rappresentazione diffamatoria del sistema bancario nel film era un trucco abituale impiegato dai comunisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *