Gli stadi di calcio più monumentali d’Europa

Gli stadi di calcio più monumentali d'EuropaOgni fidanzata o moglie italiana che si rispetti lo sa bene: togliete al vostro partner tutto, ma non la possibilità di vedere la partita di calcio della sua squadra del cuore! Se poi gli regalaste un viaggio per poterla vedere dal vivo, lo rendereste l’uomo più felice del mondo. Ma non preoccupatevi, andare allo stadio sarà un piacere anche per voi, perché in Europa ce ne sono di bellissimi: queste strutture,  spesso mastodontiche, uniscono al loro interno vari motivi di interesse. Cariche di storia non solo sportiva, architettonicamente capaci di lasciare a bocca aperta, offrono musei, negozi, statue e panorami che non si possono incontrare dappertutto.

CheckMyBus ha stilato una lista degli stadi presenti nelle maggiori città europee: non perdete l’occcasione di prenotare un autobus low-cost per un paio di giorni di vacanza e relax!

Camp Nou, Barcelona

Camp NouIl Nuovo Campo (Camp Nou) è uno dei più famosi stadi del mondo. Il nome deriva dal fatto che si tratta del terzo stadio a Barcellona. Con una capienza di ben 99,786 fan, è il quinto stadio più grande al mondo ed il più grande in Europa. Il tour del museo FC Barcelona è una visita “dietro le quinte” del club e dello stadio: qui ci si può immergere nella storia e nell’etica del club. Il museo di Camp Nou è composto di tre sezioni principali: il museo storico, la collezione “Futbol art” e una sezione con le collezioni temporanee. La parte storica del museo include tutti i trofei principali del club. Questi includono la coppa della Champions League, che puoi tenere in mano se vuoi farci una foto! Dal 1998 Camp Nou è considerato uno stadio 5 stelle secondo l’Unione delle associazioni europee di calcio, ed è già stato palco di varie partite della Coppa del Mondo e della Coppa UEFA. Qua il Milan ha battuto 4 -0 lo Steaua Bucarest nella finale della UEFA dell’89!

Wembley, Londra

WembleyE’ lo stadio nazionale d’Inghilterra e il secondo più grande in Europa (90.000 posti). E’stato costruito tra il 2003 e il 2007 sul sito dell’ex stadio di Wembley a Londra, dal quale prende il nome e la reputazione. Il tour guidato offre l’accesso esclusivo a zone normalmente chiuse al pubblico, i visitatori possono emulare gli eroi delle generazioni passate e le superstar di oggi e immaginarsi con la fascia da capitano – non dimenticarti di indossare la maglietta dell’Inghilterra! Una curiosità che è un record: lo stadio ha 2.618 bagni, più di qualsiasi altro stadio al mondo.

Allianz Arena, Monaco di Baviera

Allianz ArenaInaugurato nel 2005, questo è un stadio moderno e un complesso lavoro di architettura. Il nome “Allianz-Arena” è dovuto allo sponsor principale della costruzione, il gruppo assicurativo tedesco Allianz. Di proprietà e residenza del Bayern di Monaco di Monaco di Baviera, è anche la sede del TSV 1860 München. Ha una capacità di 75,024 fan ed ha uno dei più veloci piani di evacuazione di emergenza in tutto il mondo – circa 15 minuti. Per il suo aspetto futuristico questo stadio è molto amato dai monacensi e sempre di più anche dai turisti di tutto il mondo. Il ristorante “Arena-Bistrot”, all’interno dello stadio, è aperto anche nei giorni senza partite, e per i più curiosi sono possibili delle visite guidate dell’Allianz-Arena.

Giuseppe Meazza, Milano

Giuseppe MeazzaUn altro stadio che ha scritto alcune pagine della storia del calcio. Inaugurato con una partita amichevole nel 1926, con una capacità di 80.000 persone, è diventato il più grande stadio del mondo. A dividersi questo campo, due tra le più famose squadre al mondo: l’Inter e il Milan. Il nome originario dello stadio è San Siro, ribattezzato nel 1980 ufficialmente come Giuseppe Meazza in onore del giocatore, idolo delle due squadre, morto un anno prima. L’8 giugno del 1990 lo stadio ha ospitato la partita di apertura dei Campionati del Mondo, Argentina–Camerun. Da allora, la “Scala del calcio” di Milano ha accolto e accoglie, ogni domenica, le passioni di migliaia di tifosi. Nell’estate 2008, in seguito ai lavori di riqualificazione dello stadio per l’adeguamento della struttura agli standard Uefa, la capienza dello stadio è passata a 80.018 posti.

Estádio do Dragão, Porto

Estádio do DragãoIl blu e bianco sono i colori che dominano questo stadio, inaugurato il 16 novembre del 2003 per sostituire il “vecchio” Estádio das Antas in vista del campionato europeo di calcio Euro 2004. Proprio qui si disputò la partita di apertura del campionato europeo tra Portogallo e Grecia. Lo Stadio do Dragão, nome proveniente dal simbolo della squadra di Porto, è la sede di questa nota squadra di calcio. Il Dragão ha una capacità di circa 50.000 spettatori ed ospita il museo FC Porto by BMG, ampio e tecnologico spazio che divulga la storia del club fondato nel 1893. Questo colosso si è guadagnato la certificazione Stadio luce verde da parte della Commissione europea a causa dell’uso efficiente dell’energia e l’illuminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *