Guida del turista informato: suggerimenti per non commettere gaffe all’estero!

Guida del turista informato: suggerimenti per non commettere gaffe all'estero!Prima di partire in vacanza, è caldmente raccomandato di conoscere le abitudini e le tradizioni della nostra destinazione per evitare figuracce e situazioni spiacevoli. Lo sapevate, ad esempio, che in Iran alzare il pollice in segno positivo è offensivo come mostrare il dito medio? Maggiore è la conoscenza della cultura e delle abitudini del paese in cui vogliamo recarci, migliore sarà la nostra esperienza ma anche quella degli abitanti del luogo, che saranno più inclini a dare il benvenuto ai famosi turisti italiani. Per non farvi entrare in panico, ci abbiamo pensato noi redigendo una piccola lista di alcuni dei costumi tipici dei paesi più visitati.

Regole d’oro per non fare figuracce durante i tuoi viaggi

Ecco alcune delle regole d’oro per sopravvivere (almeno socialmente parlando) durante il tuo prossimo viaggio. Leggi con attenzione!

☛ Scuotere la testa per dire di sì ha un significato di rifiuto in Bulgaria .
☛ In Giappone e in Turchia dovrai rimuovere le scarpe prima di entrare in qualsiasi casa. Porta i tuoi migliori calzini per il viaggio.
☛ Non toccare mai la testa di un’altra persona, specialmente in Thailandia . La testa è considerata una parte sacra del corpo.
☛ In Argentina uomini e donne si salutano con un bacio sulla guancia. Non essere sorpreso.
☛ Servire vino con la mano sinistra in Cile porta sfortuna. Cerca di evitare questo atto se vuoi goderti la serata.
☛ Se vieni invitato per cenare a casa di qualcuno in Francia , assicurati di portare un regalo come fiori, vino o un dessert.
☛ Se ti trovi in Ungheria  non far toccare i bicchieri tra loro durante il brindisi..
☛ In paesi come Cina, Giappone e Germania , non è consuetudine aprire regali davanti agli ospiti. Non sentirti offeso.
☛ Se hai intenzione di regalare fiori in Russia , dai la preferenza ai bouquet.
cmblogoSe decidi di utilizzare l’autobus per spostarti durante il viaggio, assicurati di dare un’occhiata al nostro articolo: Godersi il proprio viaggio in autobus senza disturbare gli altri passeggeri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *