I borghi italiani più belli fuori dalle rotte turistiche

Notizie
I borghi d'Italia più belli

Nelle ultime settimane in Italia e in Europa si sta lentamente tornando alla normalità. Confini nazionali e internazionali sono di nuovo aperti e per noi viaggiatori è arrivato il momento di riprendere con le nostre avventure.

Si riparte, quindi, ma stando attenti a rispettare le nuove norme di sicurezza e cercando per quanto possibile di evitare le destinazioni turistiche più affollate.

In Italia siamo fortunati, e quando si tratta di piccole cittadine e borghi affascinanti non c’è che da scegliere. Noi vi semplifichiamo le cose e vi proponiamo in questa veloce guida una lista delle città e dei borghi italiani più belli, rigorosamente fuori dalle rotte turistiche più battute e facilmente raggiungibili in autobus.

Orvieto (Umbria)

I borghi italiani più belli: Orvieto

Cominciamo il nostro tour dei borghi più belli d’Italia dal centro del nostro paese. Siamo in Umbria, in un borgo abbarbicato su una rupe di tufo. L’origine di questo delizioso borgo risale al periodo etrusco. L’attrazione più nota è sicuramente il Duomo di Orvieto, esempio eccelso di architettura romanico-gotica. Per visitare questa cittadina è sufficiente passeggiare tra le sue strade per respirarne l’atmosfera rilassata e ricca di storia. Per chi ha più tempo a disposizione consigliamo la visita “underground”. Esistono infatti dei tour della città sotterranea, in cui è possibile visitare pozzi e grotte scavati negli anni sottoterra dai suoi abitanti.

Come raggiungere in autobus Orvieto?

Modica (Ragusa, Sicilia)

Modica

Dichiarata Patrimonio Mondiale UNESCO nel 2002, la cittadina di Modica, in provincia di Ragusa, è un vero e proprio gioiello del tardo barocco siciliano. Divisa in due parti, Modica Alta e Modica Bassa, questa cittadina di circa 50mila abitanti è il luogo ideale per godersi una passeggiata durante una serata estiva. Il Duomo di San Giorgio, con la sua bella scalinata, è imperdibile ed è diventato ormai una vera e propria icona di questa cittadina. Da visitare anche il Museo del Cioccolato e i resti dell’antico castello.

Come raggiungere Modica?

Matera (Basilicata)

Matera

Matera è la seconda città della Basilicata. Fare una passeggiata in questo borgo è come visitare un museo a cielo aperto. I Sassi di Matera, infatti, sono testimonianza di una storia locale che risale ai tempi del paleolitico. Trai borghi italiani più belli Matera ha davvero un posto d’onore.

Come raggiungere in autobus Matera?

Bagnoregio (Viterbo, Lazio)

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio è un piccolo borgo in provincia di Viterbo, situato all’interno della meravigliosa Valle dei Calanchi. Si trova in cima a una collina ed è nota come la città che muore, a causa dei suoi “fianchi” che si assottigliano con il passare del tempo. In questo borgo abitano esattamente 11 persone, ma ogni anno, essendo ormai annoverata tra i borghi italiani più belli, è visitata da numerosi turisti. La sua costruzione risale al tempo degli Etruschi, ma l’aspetto attuale è decisamente medievale. Da visitare assolutamente!

Come raggiungere Bagnoregio?

Le città più vicine a Civita di Bagnoregio sono Orvieto e Viterbo.

Lazise (Verona, Veneto)

Lazise

Il Lago di Garda è una delle destinazioni favorite dai turisti stranieri, ma non tutti si recano a Lazise, sulla sponda orientale del lago. Questo piccolo borgo in provincia di Verona è elegante e colorato e vale la pena di essere visitato. Rilassatevi con una passeggiata lungolago e poi perdetevi tra i vicoli del paese fino a raggiungere la piazzetta principale. La peculiarità di questo borgo italiano è la pavimentazione a mattonelle delle sue vie, lasciatevi stupire dalle sue ipnotiche geometrie.

Come raggiungere Lazise in autobus?

Alba (Cuneo, Piemonte)

Alba

Le Langhe sono sinonimo di borghi medievali, castelli, cantine e vigneti. Tra i borghi presenti nella zona abbiamo scelto Alba, in provincia di Cuneo. Questa cittadina è nota per il tartufo bianco, a cui è dedicata ogni anno un’importante fiera. Alba è anche nota come la città delle cento torri, per l’elevato numero di torri (costruite in passato a scopo difensivo) presenti.

Come raggiungere Alba e le Langhe?

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *