La Corea vuole rendere gli autobus elettrici entro il 2030

La Corea vuole rendere gli autobus elettrici entro il 2030Notizie molto interessanti giungono dall’altra parte del mondo: il governo di Seoul vuole che tutti gli autobus e gli autocarri funzionino ad emissioni zero entro il 2030. Inoltre, vuole aumentare il numero di stazioni di ricarica rapida per auto elettriche a 10.000 entro il 2022, nonché elettrizzare la consegna della posta. Parallelamente all’Europa, che ha redatto un nuovo standard di emissione per i veicoli commerciali pesanti, la Corea ha deciso di rendere elettrica la maggior parte della propria flotta. Solo entro il 2030, ma a quel punto il paese punta a una piena elettrificazione. Questo include sia gli autobus elettrici che quelli a celle a combustibile costruiti dalla Hyundai coreana. La società ha anche annunciato che vuole elettrizzare la linea di veicoli commerciali.

Non solo l’energia elettrica ma anche l’idrogeno

Ci sono, inoltre, piani per una collaborazione pubblica-privata con l’obiettivo di installare una rete di stazioni di rifornimento di idrogeno. La Hyundai e la Korea Gas Corporation, di proprietà statale, fanno parte dell’accordo che include otto stazioni di rifornimento H2 situate sulle autostrade più trafficate della Corea con altre dieci per fornire veicoli a celle a combustibile a Seul e in altre grandi città con idrogeno. In un’iniziativa statale rivolta ai cittadini, la Corea ha anche schierato altre stazioni di ricarica rapida e vuole installare un totale di 10.000 unità entro il 2022. Il nuovo piano rilasciato dal governo vuole anche introdurre piccoli veicoli elettrici a due ruote per le consegne postali entro il 2020. Nello stesso periodo, Seoul inizierà anche a produrre in serie e fornire autobus ad idrogeno ed elettrici.

Sicuramente gli obiettivi sono tanti e difficili, ma la Corea ha già dimostrato in passato la sua volontà di passare a risorse di energia più amiche dell’ambiente. Vedremo mai un piano così completo anche nel Bel Paese? Sicuramente negli ultimi anni abbiamo fatto passi da gigante, per cui siamo fiduciosi di avvicinarci presto ad obiettivi così importanti.

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *