Nuovo record per il ‘Tesla dei bus’: 1.700 km con una singola carica di batteria

Nuovo record per il 'Tesla dei bus': 1.700 km con una singola carica di batteria1.772 chilometri percorsi con una singola batteria. Questo è il nuovo record del bus Catalyst E2 della Proterra, una società statunitense che intende diventare qualcosa di simile al “Tesla degli autobus” e che sta portando a una rivoluzione nel mondo dei veicoli pesanti. Questa innovativa tecnologia contribuisce alla sostenibilità e alla conservazione dell’ambiente. Ci stiamo avvicinando ad essere in grado di andare da Roma a Parigi senza spendere un litro di benzina!

Nel blog abbiamo già parlato di varie nuove tecnologie, e anche se sembra solo un test, la verità è che il potenziale degli autobus elettrici è già una realtà. Finora, questa società ha già venduto più di 400 unità negli Stati Uniti con una autonomia di 560 chilometri – il che ti permette di viaggiare da Napoli a Firenze e avere ancora del carburante in riservatoio.

Anche la Hyunday ha presentato il suo primo autobus eletrico, dove la sua grande innovazione è il basso tempo di ricarica che il bus ha bisogno per ricominciare la circolazione: solo un’ora e il veicolo può già essere nella strade. Questo tempo ridotto è spiegato dalla batteria da 256 kWk sviluppata dagli ingegneri dell’azienda. Punto negativo è l’autonomia della batteria: solo 290 km – molto meno rispetto ai 560 chilometri del Catalyst E2 della Proterra.

Aiutare il pianeta Terra

Aiutare il pianeta TerraIl fatto è che, oltre a contribuire a ridurre l’emissione di gas inquinanti nell’atmosfera terrestre, gli autobus elettrici possono aiutare i governi a risparmiare nel lungo periodo, secondo uno studio della Columbia University in California.

A seguito di questa idea, il sindaco di New York City, Bill de Blasio, ha fissato un obiettivo aggressivo per la città: ridurre le emissioni di gas a effetto serra dell’80% entro il 2050. Il cambiamento di tutta la flotta degli autobus di New York per gli autobus elettrici si tradurrebbe in una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di oltre 500.000 tonnellate di CO2, un risultato sufficiente per raggiungere gli obiettivi stabiliti nell’Accordo di Parigi per il 2025.

cmblogoLa soluzione all’equazione posta del problema “ambiente sano contro trasporto di persone nelle grandi città” é chiaramente in vista e sembra che gli autobus eletrici stiano guadagnando sempre più spazio.
Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *