Prendi l’autobus per scoprire le opere d’arte di Milano

Prendi l'autobus per scoprire le opere d'arte a MilanoLa maggior parte della gente conosce Milano come la capitale della moda e per il famoso “Salone del Mobile”. Eppure il capoluogo della regione lombarda ospita alcune tra le opere d’arte più importanti al mondo. Milano, infatti, oggetto negli ultimi anni di una profonda trasformazione e rinnovamento, rimane unacittà ricca di arte e cultura accessibile da tutta Italia con l’autobus low-cost, che offre diversi orari e comodità, quali il wifi a bordo o spazio extra per le gambe. Approfitta delle offerte presenti su CheckMyBus per visitare la città lombarda ed ammirare queste meravigliose opere d’arte.

Sposalizio della Vergine – Raffaello Sanzio

Questa pittura ad olio di Raffaello Sanzio merita una visita. La troviamo nella Pinacoteca di Brera ed è una delle opere più celebri dell’artista e segna la sua maturazione artistica. Prendi nota del dettaglio della porta dell’edificio che segnala lo sfondo del dipinto, in cui leggiamo “Raphael Vrbinas” e la data “MDIIII”, rispettivamente il nome del pittore di Urbino e la data del 1504.

Da notare che la Pinacoteca è una delle gallerie d’arte più importanti d’Italia e che propone quadri e opere che vanno dalla preistoria all’arte contemporanea; si trova nell’omonimo quartiere del centro, ricco di locali e viuzze da percorrere assolutamente.

Canestra di frutta – Caravaggio

Gli appassionati di Caravaggio non possono perdersi una delle sue migliori opere a Milano, la pittura ad olio Canestra di Frutta, realizzata nel 1599 e attualmente conservata nella Pinacoteca Ambrosiana. Questa è considerata la prima natura morta italiana, un genere pittorico che esisteva già ed aveva una lunga tradizione alle spalle, di cui i maestri indiscussi erano stati i fiamminghi. In Italia l’uso della natura morta era limitato a ornare e decorare, ma con Caravaggio diventa finalmente un soggetto completamente nuovo e rinnovato. Ciò che colpisce in questo lavoro, come negli altri di Caravaggio, è il realismo di rappresentare le cose come sono, per come si vedono e senza filtri.

La Pinacoteca Ambrosiana si trova in Piazza Pio XI ed è il più antico museo di Milano, imperdibile.

Pietà Rondanini – Michelangelo

L’ultima opera di Michelangelo non si trova a Firenze, ma a nel Castello Sforzesco di Milano. Tra le opere di Michelangelo questa fu in assoluto una delle ultime su cui lavorò il celebre artista prima di morire, infatti il lavoro è totalmente incompiuto, con poche parti del corpo lucide come le gambe di Cristo. La statua, osservabile da qualsiasi angolazione, permette di apprezzare molti dettagli: in particolare, guardando questo lavoro di lato, c’è una sorta di slancio verso l’alto di tutta la composizione, che simboleggia l’attuale morte e prossima resurrezione di Cristo.

Vale la pena anche far un salto al Castello in occasione delle molteplici mostre ed eventi organizzati periodicamente.

Il Cenacolo – Leonardo da Vinci

ultima-cena
Conosciuto anche come l'”Ultima Cena”, è una delle più grandi opere d’arte del mondo ed è possibile vederla dipinta sulla parete del refettorio del convento Santa Maria delle Grazie. Questo dipinto è sopravissuto alla seconda guerra mondiale e alla scarsa tecnica usata da Leonardo.  Il complesso della Chiesa e del Convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie è stato inserito nella lista del Patrimonio Unesco nel 1980, testimoniando una cultura ricca di valori da trasmettere all’umanità, che gravita proprio attorno al capoluogo di regione.  Attenzione: per vederlo è necessario programmare con tre mesi in anticipo, ma ti possiamo assicurare che vale ogni minuto di attesa!

Trova tutti gli autobus verso Milano

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *