Sport in casa: rimani in forma durante la quarantena

Notizie
Sport in casa: rimani in forma durante la quarantena

Per questa primavera avevi pianificato di scalare il Monte Bianco, fare la Stramilano e rispolverare la tua mountain bike? L’emergenza nazionale causata dal Coronavirus ci ha costretti a modificare i nostri piani e le nostre routine giornaliere. Per rimanere in forma durante la quarantena è però importante mantenersi attivi. Come? Praticare sport in casa è un’attività alla portata di tutti che vi aiuterà a mantenere il benessere psico-fisico. Segui i consigli di CheckMyBus, in attesa di poter ricominciare a viaggiare in autobus in Italia e poter fare di nuovo attività all’aria aperta.

1. Stabilisci una routine

Sport in casa, stabilisci una routine

Prima di tutto è importante stabilire una routine quotidiana. Cerca di non svegliarti troppo tardi al mattino. Prima di fare colazione ti consigliamo di bere un bicchiere di acqua e limone per riattivare l’organismo e poi di dedicare qualche minuto per un po’ di stretching, per meditare o per fare i tuoi esercizi preferiti.
Quando vai a fare la spesa, evita di prendere l’ascensore. Fare qualche rampa di scale potrebbe diventare una buona abitudine…

2. Prova qualcosa di nuovo

Sport e fitness online

Fare sport in casa è più facile di quanto credi. Sono tantissimi i canali YouTube dedicati al fitness e moltissime palestre hanno messo a disposizione classi online. Ce n’è per tutti i gusti: yoga, pilates, zumba, HIIT… Ti basterà una veloce ricerca su internet per trovare l’allenamento più adatto a te. Finalmente hai l’occasione di provare qualcosa di nuovo comodamente da casa e chissà che non diventi un appassionato… Magari a fine maggio ti verrà voglia di andare in autobus a Rimini per la RiminiWellness, la più grande kermesse al mondo dedicata al fitness!

3. Non mollare!

Rimani attivo

Alcuni giorni ti sembreranno più difficili di altri ma l’importante è non mollare! Il nostro consiglio è di tenere sempre a mente l’obiettivo finale: perdere peso, rimanere attivi, potenziare i muscoli in vista di un evento particolare. Qualunque sia il tuo goal è il momento di darci dentro!
Presto sarà di nuovo possibile viaggiare in autobus in tutta Europa per raggiungere le più belle località di montagna dove praticare arrampicata o trekking. Oppure per metterti alla prova insieme alla tua inseparabile bicicletta. Hai mai sentito parlare de L’Eroica, la corsa cicloturistica che si svolge ogni anno in provincia di Siena in mezzo alle più belle colline della Toscana?

4. Mantieni attiva tutta la famiglia

Attività in casa con bambini

Se vivi in famiglia ricordati di prenderti cura anche degli altri membri del tuo nucleo familiare. Aiuta i tuoi bambini a rimanere attivi creando percorsi a ostacoli nel salotto di casa. Evita di fargli trascorrere più tempo del necessario tra computer e tablet, è sicuramente più divertente fare qualche ballo o capriola insieme! Per i più anziani invece si raccomanda di fare, per quanto possibile, le faccende di casa e magari un po’ di “housewalking” con l’aiuto di un contapassi.

5. Sii creativo

Stretching

La prima scusa per non fare attività sportiva sarà: “Non ho gli strumenti necessari a casa!”. Il nostro consiglio è: siate creativi! Per fare un workout casalingo basta un materassino da yoga o fitness e un po’ di fantasia. Le bottiglie d’acqua da due kg, per esempio, sono perfetti per fare sollevamento pesi! Durante gli squat indossa uno zaino pieno, per lo stretching utilizza un muro… Questo è il momento per essere creativi ed ingegnosi e dare spazio alla fantasia.

Ricordatevi infine di fare un po’ di rilassamento muscolare alla fine di ogni pratica per evitare fastidiosi dolori o addirittura infortuni. Se riuscirete a integrare nella vostra quotidianità un po’ di sport potete star certi che vi sentirete più energici e positivi. I viaggiatori non stanno mai fermi!

Per rimanere aggiornato sui nuovi decreti in materia di trasporti visita la pagina del nostro blog dedicata all’argomento. CheckMyBus aggiorna costantemente la pagina e ti guida attraverso le pratiche per richiedere il rimborso o la cancellazione degli autobus.

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *