Un’estate caldissima per Flixbus nel Belpaese

Un’estate caldissima per Flixbus nel BelpaeseQuella appena passata sembra essere stata un’estate molto calda per Flixbus, che ha registrato una crescita del 43% di passeggeri rispetto al volume trasportano nel 2017. Questo è il bilancio tracciato dal distaccamento italiano della piattaforma verde-arancio che già da un pò di tempo ha scosso il mercato degli autobus low-cost in Italia. Soltanto in termini di prenotazioni a livello globale, l’azienda tedesca di autobus low-cost ha contato una crescita del 50 per cento.

Il Boom dell’estate italiana

Secondo i dati di Flixbus, tra giungo e agosto 2018 le prenotazioni in Italia sono aumentate del 43% rispetto allo stesso periodo nel 2017. «L’incremento di prenotazioni registrato questa estate dimostra che in Italia c’è un’esigenza crescente di mobilità. Esigenza a cui intendiamo continuare a rispondere rendendo la nostra rete sempre più capillare, collegando anche i centri minori del nostro Paese a beneficio della popolazione locale e in un’ottica di valorizzazione del territorio» afferma Andrea Incondi, managing director di Flixbus Italia.

Le tratte più frequentate sono quelle che collegano alcune delle principali città italiane: le rotte che hanno riscosso maggior successo, in particolare, sono quelle tra Firenze e Roma, tra Napoli e Roma e tra Milano e Venezia. Anche la top 10 delle destinazioni più gettonate è occupata prevalentemente dai maggiori centri del Paes:

1. Roma
2. Milano
3. Firenze
4. Venezia
5. Napoli
6. Torino
7. Bologna
8. Genova
9. Verona
10. Orio al Serio

Mentre le prime posizioni non riservano grandi sorprese, in decima posizione troviamo l’aeroporto di Orio al Serio, che guadagna ben cinque posizioni rispetto hai dti del 2017, il che dimostra una crescente attenzione verso un modello intermodale di mobilità in cui la combinazione di diversi mezzi collettivi agevola gli spostamenti degli utenti, a beneficio anche dell’ambiente.

All’interno della classifica, prosegue il comunicato Flixbus, sono scese, durante l’estate 2018, le connessioni internazionali. Mentre tra le destinazioni di mare stravincono Rimini, Gallipoli e La Spezia anche se quelle che sono cresciute di più rispetto all’estate 2018 sono Viareggio, San Salvo e Cattolica. Tra le destinazioni di montagna, invece, sono in testa Bolzano, Trento e Aosta, ma a crescere maggiormente rispetto alla scorsa estate sono state Cortina d’Ampezzo, Courmayeur e Châtillon.

Insomma, FlixBus è sempre più alla conquista dell’Italia, come confermato dalla nuova iniziativa di LiberiTutti, lo speciale del Corriere della Sera dedicato al tempo libero: i passeggeri FlixBus hanno ora l’opportunità di raccontare a LiberiTutti i viaggi in bus dell’estate 2018: le storie più belle saranno pubblicate sui profili social, e non solo, dell’inserto del Corriere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *