Viaggiare in autobus a prezzi low cost – oltre 20.000 biglietti venduti in un mese

In Francia si dà il BONJOUR ai viaggi in autobusI beneficiari sono soprattutto studenti, giovani ma anche lavoratori e pendolari. – Con l’entrata di megabus sul mercato d’autobus italiano, l’azienda inglese è stata la prima azienda a lanciare i prezzi low cost per i viaggi in autobus in Italia. Un mese fa si aggiunse FlixBus, l’azienda di autobus tedesca offrendo ticket a prezzi superconvenienti anche loro. La cosa interessante: FlixBus annuncia di aver venduto già oltre 20.000 biglietti, soprattutto le tratte in direzione Venezia e Mestre sembrano esser state molto richieste in quest’ultimo periodo.

Certo che i prezzi dei viaggi in autobus low cost, hanno permesso a più persone di trascorrere la loro estate 2015 altrove. Risparmiando sul biglietto per il viaggio in pullman, i tanti viaggiatori si sono potuti convincere a pagare anche qualcosina in più per una permanenza in hotel.

Il bello di queste promozioni è, che anche se non si ha magari la fortuna di beccare più un ticket da 1 EUR, si può sempre optare per la prossima tariffa, la quale spesso di 9 EUR – per arrivare ad un massimo di 30 EUR per dei collegamenti in autobus nazionali.

“I clienti di FlixBus sono in gran parte giovani e studenti, sia italiani che stranieri, ma abbiamo rilevato una presenza crescente di lavoratori che, grazie ai servizi offerti a bordo, quali Wi-Fi e prese elettriche, possono ottimizzare i tempi di viaggio lavorando. Prenotazioni flessibili (modifiche possibili fino a 15 minuti prima della partenza), possibilità di portare a bordo gratuitamente due bagagli più un bagaglio a mano, e prenotazione anche via App con ticket elettronico, sono un’ulteriore comodità per il passeggero che porta un numero sempre maggiore di utenti di tutte le età, compresi pensionati e famiglie, a preferire FlixBus per i propri viaggi”, così il Managing Director Andrea Incondi di FlixBus Italia.

FlixBus Italia afferma inoltre, che l’obiettivo per quest’anno è di portare i collegamenti delle proprie rotte in Italia e l’Europa da 20 a 50 – si attendono quindi buone offerte per il futuro!

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *