Un weekend a Monaco di Baviera: 10 posti segreti da visitare

10 posti segreti da visitare a Monaco di Baviera Sei alla ricerca di una meta perfetta per un ponte o una breve vacanza? Un lungo weekend a Monaco di Baviera è la scelta ideale! Monaco, infatti, è da sempre la città tedesca più amata dagli italiani. In effetti: Oktoberfest, deliziosi mercatini di Natale e la famosa Marienplatz sarebbero sufficienti a convincere chiunque… Senza considerare che Monaco è facilmente raggiungibile in autobus dall’Italia, senza dover spendere una fortuna! Abbiamo selezionato per te 10 luoghi poco conosciuti da visitare assolutamente a Monaco di Baviera!

1. C’è una sala da tè giapponese nel cuore del Giardino Inglese

1. Sala da té giapponeseL’Englischer Garten di Monaco è un parco pubblico ampio quasi 4 km². Fu realizzato alla fine del 1700 dal Conte di Rumford e compete per grandezza e notorietà con il Central Park di New York. È il luogo ideale per godersi una passeggiata all’aria aperta nelle giornate di sole. In quelle più uggiose o d’inverno, nella suggestiva cornice di questo immenso parco, si può assistere alla tradizionale cerimonia del tè giapponese, in totale rispetto della filosofia Zen. Su un isolotto, all’interno del Giardino Inglese, vi è infatti l’Urasenke Tea House. Fu donata alla Baviera dal Gran Maestro del tè Soshitsu Dr. Sen nel 1972. La tea house, poco conosciuta dai turisti, è decisamente una tappa obbligata per chi cerca un luogo magico immerso nella natura.

2. Surf in città sul fiume Eisbach!

2. Surf sul fiume EisbachOk, questo forse non è più un segreto… A Monaco si può surfare! Strano ma vero, sul fiume Eisbach, lungo all’incirca due chilometri, si forma grazie alle correnti un’onda perfetta alta circa un metro, l’ideale per gli amanti del surf. Durante l’estate si svolgono in città competizioni e surfate notturne a lume di candela, durante l’inverno gli sportivi locali continuano ad allenarsi senza sosta. Vale decisamente la pena andare a guardare con i propri occhi i trick di chi pratica il river surfing. Per chi ha sufficiente esperienza non ci sono scuse: mettete la muta in valigia e saltate su un autobus che vi porti immediatamente a Monaco. Non sarà la California, ma è decisamente più a portata di mano!

3. La Scala Infinita di Olafur Eliasson

3. La Scala Infinita di Olafur EliassonMonaco di Baviera non è solamente birra e lederhosen. La città bavarese è infatti anche rinomata per i suoi numerosi musei, per i negozi di design e per la florida economia cittadina. Ecco che in questa città si può trovare all’interno di un cortile di un grande ufficio (della compagnia KPMG) una magnifica opera d’arte dell’artista danese Olafur Eliasson: la cosiddetta “Scala Infinita“. L’opera è un paradosso, una scala infinita dalla quale si scende e si sale… All’infinito appunto! Se avete in mente di trascorrere il vostro weekend a Monaco alla scoperta del suo animo più moderno e artistico la “Umschreibung” è un buon punto di partenza. L’opera è visitabile gratuitamente.

4. Monaco dall’Olympiastadium e altre viste mozzafiato sulla città

4. L'OlympiastadiumLe Olimpiadi estive del 1972 hanno decisamente lasciato il segno in città. In particolare, anche se sono passati oltre quarant’anni dalla sua realizzazione, la magnifica costruzione trasparente di metallo e Plexiglass che sovrasta l’Olimpyastadium risulta ancora all’avanguardia. Durante i mesi più caldi è possibile salirci sopra grazie a dei tour guidati. L’esperienza è decisamente mozzafiato.
Se invece volete godere di una vista sulla città senza il brivido dell’avventura vi consigliamo di andare all’ultimo piano del department store Oberpollingen. Ultima chance per un tramonto indimenticabile: a un passo dalla stazione degli autobus principale della città si trova il ponte Hackerbrücke. Particolarmente amato dai giovani, è il luogo ideale per bere una birra e godersi il panorama urbano. Ferrovia, Frauenkirche e Justizpalast in un colpo d’occhio.

5. Museum Lichtspiele: il cinema che ti riporta indietro nel tempo

5. Museum LichtspieleIl Lichtspiele è tra i cinema più antichi di Monaco. Fu aperto nel 1910 in una zona molto pittoresca della città, a pochi passi dal fiume Isar e dal Deutsches Museum. Il cinema conserva l’atmosfera del passato, la sala numero 2 è particolarmente suggestiva: poltrone rosse, candelabri e statue di marmo col rossetto.
Vengono proiettati film rigorosamente in lingua originale. Da 30 anni a questa parte ogni sabato alle 23:00 si può vedere il “Rocky Horror Picture Show”.

6. Müllersches Volksbad, la piscina liberty per rilassarsi

6. Müllersches Volksbad, la piscina libertyCosa c’è di meglio dopo un lungo viaggio in autobus o un’estenuante giornata trascorsa tra musei, chiese e palazzi? Non abbiamo dubbi: una visita alla storica piscina pubblica Müllersches Volksbad, gioiello di Jugendstil, il Liberty tedesco. Oltre a una monumentale vasca troverete anche bagno turco, un bagno a vapore e una sauna finlandese. L’edificio all’interno lascia senza fiato con i suoi stucchi e lampadari, i marmi pregiati e le sue vasche cristalline. La piscina è stata realizzata dall’architetto Carl Hocheder tra il 1897 e il 1901. Senza dubbio è una delle piscine architettonicamente più belle d’Europa. Piccola curiosità: fino al 1978 c’era anche una terza vasca, la Zamperlbad, dedicata ai cani.

7. Il museo di arte urbana MUCA

7. Il museo di arte urbana MUCAIl MUCA è un museo interamente dedicato alla urban art. Situato in pieno centro è però raramente affollato, il che permette di visitarlo con tranquillità, godendosi a pieno le collezioni presenti sui due piani del museo. All’interno dell’edificio potete trovare foto, video, installazioni di luci, murales e molto altro.
A fine visita consigliamo il ristorante Mural, che si trova proprio accanto al museo. Ottimo per colazioni e brunch, è interamente decorato in perfetto stile con il suo “vicino di casa”, poiché unisce pezzi di arredamento industriali a opere d’arte appese alle pareti.

8. La Gasthaus Isarthor, il ristorante per veri bavaresi

8. La Gasthaus IsarthorDurante un weekend a Monaco di Baviera non può mancare una cena a base di birra e piatti tipici del Sud della Germania. Sono molte le birrerie storiche, come la Hofbräuhaus, noi però consigliamo un posto più autentico, fuori dai circuiti turistici. Si tratta del ristorante Gasthaus Isarthor. La maggior parte degli avventori qui parleranno unicamente in dialetto bavarese. Non essere da meno allora, ordina Leberkäse e birra Augustiner.

9. Werksviertel, il quartiere che ancora non esiste

9. Il quartiere WerksviertelA pochi passi dalla Ostbahnhof si trova il quartiere industriale di Werksviertel. Per molti anni è stata la zona prediletta per gli amanti dei party notturni ma da qualche tempo a questa parte è centro di un piano di sviluppo urbano della città di Monaco dai tratti futuristici. Vale la pena visitare questa zona, perché nel giro di pochi anni avrà un volto completamente diverso. Per il momento coesistono al Werksviertel caffè e gallerie d’artisti, incubatori di startup e container. Entro il 2021 ospiterà una filarmonica da oltre 1800 posti, alberghi, loft e chissà che altro. Una ragione in più per prenotare un autobus e ritornare a Monaco prossimamente…

10. Weiße Rose Pavement Memorial: la storia di Sophie Scholl

10. Weiße Rose Pavement MemorialConcludiamo il nostro tour delle attrazioni meno note di Monaco con il memoriale dedicato alla Rosa Bianca, il movimento universitario capeggiato da Hans e Sophie Scholl che si oppose in maniera non violenta al regime nazista, durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale. Il memoriale si trova a pochi metri dall’ingresso principale della Ludwig Maximilians Universität. Vi basterà abbassare lo sguardo, sul selciato troverete alcuni frammenti tratti dai volantini della Rosa Bianca e i volti di alcuni degli studenti coraggiosi che parteciparono alla resistenza.

Cosa aspetti a prenotare il tuo autobus per Monaco di Baviera?

 Da Milano a partire da 18,99 €.
 Da Torino a partire da 27,98 €.
 Da Trento a partire da 13,99 €.

2 commenti a “Un weekend a Monaco di Baviera: 10 posti segreti da visitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *